Paralelli e picciola sono proprio parole di Dante