On the night between 6 and 7 September 2017, a fire destroyed the archaeological cover of the roman villa of Faragola and damaged the ancient and new structures. The event seemed to have erased centuries of history and years of study and commitment. Two years later, a new project of valorization and musealization of the archaeological area was run. The essay describes the project starting from the most recent history of the site. It begins in 2003 with the archaeological excavations that brought to light the late-ancient villa. The story goes on with the first project of protection and musealization, which the fire has destroyed. However, history teaches that is possible rise from the rubble and refund from the remaining traces, to perpetuate memory and give it new life. This was the spirit that moved the second project of valorization here described.

Nella notte tra il 6 e il 7 settembre 2017, un incendio ha distrutto la copertura archeologica della villa romana di Faragola e danneggiato le antiche e nuove strutture. L'evento sembrava aver cancellato secoli di storia e anni di studio e di impegno ma due anni dopo è stato avviato un nuovo progetto di valorizzazione e musealizzazione dell'area archeologica. Il saggio descrive il progetto a partire dalla storia più recente del sito. Inizia nel 2003 con gli scavi archeologici che hanno portato alla luce la villa tardo-antica e prosegue con il primo progetto di protezione e musealizzazione, che l'incendio ha distrutto. Tuttavia, la storia insegna che è possibile risorgere dalle macerie e dal recupero delle tracce rimanenti, per perpetuare la memoria e darle nuova vita. Questo è stato lo spirito che ha mosso il secondo progetto di valorizzazione qui descritto.

Casadei, C., Franciosini, L. (2021). Protezione e musealizzazione della villa tardo-antica di Faragola. Una cronaca. EDA, ESEMPI DI ARCHITETTURA, Special Issue, 51-60.

Protezione e musealizzazione della villa tardo-antica di Faragola. Una cronaca

Cristina Casadei
;
Luigi Franciosini
2021-01-01

Abstract

Nella notte tra il 6 e il 7 settembre 2017, un incendio ha distrutto la copertura archeologica della villa romana di Faragola e danneggiato le antiche e nuove strutture. L'evento sembrava aver cancellato secoli di storia e anni di studio e di impegno ma due anni dopo è stato avviato un nuovo progetto di valorizzazione e musealizzazione dell'area archeologica. Il saggio descrive il progetto a partire dalla storia più recente del sito. Inizia nel 2003 con gli scavi archeologici che hanno portato alla luce la villa tardo-antica e prosegue con il primo progetto di protezione e musealizzazione, che l'incendio ha distrutto. Tuttavia, la storia insegna che è possibile risorgere dalle macerie e dal recupero delle tracce rimanenti, per perpetuare la memoria e darle nuova vita. Questo è stato lo spirito che ha mosso il secondo progetto di valorizzazione qui descritto.
On the night between 6 and 7 September 2017, a fire destroyed the archaeological cover of the roman villa of Faragola and damaged the ancient and new structures. The event seemed to have erased centuries of history and years of study and commitment. Two years later, a new project of valorization and musealization of the archaeological area was run. The essay describes the project starting from the most recent history of the site. It begins in 2003 with the archaeological excavations that brought to light the late-ancient villa. The story goes on with the first project of protection and musealization, which the fire has destroyed. However, history teaches that is possible rise from the rubble and refund from the remaining traces, to perpetuate memory and give it new life. This was the spirit that moved the second project of valorization here described.
Casadei, C., Franciosini, L. (2021). Protezione e musealizzazione della villa tardo-antica di Faragola. Una cronaca. EDA, ESEMPI DI ARCHITETTURA, Special Issue, 51-60.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/395140
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact