Il giudice costituzionale: custode della Costituzione o dei diritti e degli equilibri istituzionali?