Si analizza iconografia, stile, contesto storico e si data il dipinto murale presente nella parete esterna anteriore del campanile della chiesa di Santa Maria in Cellis, a Carsoli, nella finestra monofora, cieca, trasformata con un archetto a sporgere in pseudo edicola. L’opera pittorica è posta in relazione con le produzioni del Maestro dell'«Histoire Ancienne» vaticana (1282-1283) dell'Histoire ancienne jusqu'à César.

Ramadori, M. (2010). Un dipinto angioino in Santa Maria in Cellis. IL FOGLIO DI LUMEN(27), 20-23.

Un dipinto angioino in Santa Maria in Cellis

ramadori michela
2010

Abstract

Si analizza iconografia, stile, contesto storico e si data il dipinto murale presente nella parete esterna anteriore del campanile della chiesa di Santa Maria in Cellis, a Carsoli, nella finestra monofora, cieca, trasformata con un archetto a sporgere in pseudo edicola. L’opera pittorica è posta in relazione con le produzioni del Maestro dell'«Histoire Ancienne» vaticana (1282-1283) dell'Histoire ancienne jusqu'à César.
Ramadori, M. (2010). Un dipinto angioino in Santa Maria in Cellis. IL FOGLIO DI LUMEN(27), 20-23.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/398735
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact