Il saggio approfondisce il ruolo dei diversi soggetti, pubblici e privati, chiamati a realizzare le politiche attive del lavoro, evidenziando come nel contesto attuale prevalga una concezione prettamente pubblicistica delle politiche attive con un ruolo marginale degli attori privati e dell’autonomia collettiva. L’Autore propone una innovativa rilettura dei fondamenti costituzionali della materia e della normativa vigente, per passare a rivalutare il ruolo regolativo autonomo diretto dello Stato nella materia, superando l’eccessiva regionalizzazione delle politiche attive, e per argomentare un più forte protagonismo delle parti collettive e dei fondi interprofessionali nell’assunzione di responsabilità in questa materia. Viene altresì criticata la prevalente impostazione rimediale e posticipata delle politiche attive rispetto all’evento disoccupazione e proposto un impulso maggiore alle misure di prevenzione della disoccupa-zione e della marginalità lavorativa, dove il ruolo della bilateralità e delle parti sociali appare di centrale importanza.

Ciucciovino, S. (2022). Contrattazione collettiva e politiche attive del lavoro. GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI, n. 172/2021(4), 641-664.

Contrattazione collettiva e politiche attive del lavoro

Silvia Ciucciovino
2022

Abstract

Il saggio approfondisce il ruolo dei diversi soggetti, pubblici e privati, chiamati a realizzare le politiche attive del lavoro, evidenziando come nel contesto attuale prevalga una concezione prettamente pubblicistica delle politiche attive con un ruolo marginale degli attori privati e dell’autonomia collettiva. L’Autore propone una innovativa rilettura dei fondamenti costituzionali della materia e della normativa vigente, per passare a rivalutare il ruolo regolativo autonomo diretto dello Stato nella materia, superando l’eccessiva regionalizzazione delle politiche attive, e per argomentare un più forte protagonismo delle parti collettive e dei fondi interprofessionali nell’assunzione di responsabilità in questa materia. Viene altresì criticata la prevalente impostazione rimediale e posticipata delle politiche attive rispetto all’evento disoccupazione e proposto un impulso maggiore alle misure di prevenzione della disoccupa-zione e della marginalità lavorativa, dove il ruolo della bilateralità e delle parti sociali appare di centrale importanza.
Ciucciovino, S. (2022). Contrattazione collettiva e politiche attive del lavoro. GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI, n. 172/2021(4), 641-664.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/400147
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact