Adaptation as the ability to re-establish the relationships between things, interpreting two possible spatial and cognitive relationships that the architectural project can establish with historical contexts: working as to bring out the reuins as an homogeneous system; working to complete the fragment. accessibility in the archaeological site, the accessibility in the archaeological site, the gained, focusing on case studies that can re-read functional data within a strategy of fruition and perception of the site.

Adattamento come capacità di ristabilire relazioni tra le cose, interpretando due possibili relazioni, spaziali e cognitive, che il progetto di architettura può instaurare con contesti storici e stratificati: lavorando in modo da far emergere i resti come un sistema omogeneo; lavorando sul completamento del frammento. A vent'anni dalle prime sperimentazioni sull'accessibilità in area archeologica, il saggio propone una riflessione sull'esperienza maturata, soffermandosi sui casi studio in grado di rileggere il dato funzionale all'interno di una strategia di fruizione e percezione del sito.

Carlini, A. (2020). Percorrere un'area archeologica. Dall'accessibilità all'inclusività per la costruzione di paesaggi della memoria. OFFICINA(31, ottobre-novembre-dicembre 2020), 36-41.

Percorrere un'area archeologica. Dall'accessibilità all'inclusività per la costruzione di paesaggi della memoria

Alessandra Carlini
2020

Abstract

Adattamento come capacità di ristabilire relazioni tra le cose, interpretando due possibili relazioni, spaziali e cognitive, che il progetto di architettura può instaurare con contesti storici e stratificati: lavorando in modo da far emergere i resti come un sistema omogeneo; lavorando sul completamento del frammento. A vent'anni dalle prime sperimentazioni sull'accessibilità in area archeologica, il saggio propone una riflessione sull'esperienza maturata, soffermandosi sui casi studio in grado di rileggere il dato funzionale all'interno di una strategia di fruizione e percezione del sito.
Adaptation as the ability to re-establish the relationships between things, interpreting two possible spatial and cognitive relationships that the architectural project can establish with historical contexts: working as to bring out the reuins as an homogeneous system; working to complete the fragment. accessibility in the archaeological site, the accessibility in the archaeological site, the gained, focusing on case studies that can re-read functional data within a strategy of fruition and perception of the site.
Carlini, A. (2020). Percorrere un'area archeologica. Dall'accessibilità all'inclusività per la costruzione di paesaggi della memoria. OFFICINA(31, ottobre-novembre-dicembre 2020), 36-41.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
CARLINI_OFFICINA 31_Percorrere un'area archeologica-accessibilità_tagliato_organized.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 5.86 MB
Formato Adobe PDF
5.86 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/402880
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact