Nessuna forma e nessun tipo sembrano potersi ricondurre univocamente alle architetture del sacro, eppure molti di questi siti posseggono un carattere comune: l’idea dello spazio ipogeo. Se in alcuni di questi luoghi – soprattutto i più antichi – lo spazio è prodotto di un reale movimento materico, in altri – più recenti – ciò è riprodotto dalle forme massive, dalle logiche di sottrazione dei volumi, dalla concezione dello spazio come luogo ‘cavato dal pieno’. È difficile, se non impossibile, risalire alle origini di questa esigenza apparentemente comune a molte culture, e sebbene sia affascinante pensare che tutto ciò abbia genesi nel gesto dello scavo delle prime tombe, l’ipotesi rimarrebbe indimostrabile. Attraverso tre rapide incursioni, si tenterà una riflessione sul senso dello spazio nei luoghi deputati al sacro ed al rito.

Ferrarella, G. (2021). La porta del Pantheon, il ‘muro’ di Alberti e quello di Chillida. Forme dell’ipogeo e l’architettura degli spazi cavi. FESTIVAL DELL'ARCHITETTURA MAGAZINE, 81-88.

La porta del Pantheon, il ‘muro’ di Alberti e quello di Chillida. Forme dell’ipogeo e l’architettura degli spazi cavi

Giuseppe Ferrarella
2021

Abstract

Nessuna forma e nessun tipo sembrano potersi ricondurre univocamente alle architetture del sacro, eppure molti di questi siti posseggono un carattere comune: l’idea dello spazio ipogeo. Se in alcuni di questi luoghi – soprattutto i più antichi – lo spazio è prodotto di un reale movimento materico, in altri – più recenti – ciò è riprodotto dalle forme massive, dalle logiche di sottrazione dei volumi, dalla concezione dello spazio come luogo ‘cavato dal pieno’. È difficile, se non impossibile, risalire alle origini di questa esigenza apparentemente comune a molte culture, e sebbene sia affascinante pensare che tutto ciò abbia genesi nel gesto dello scavo delle prime tombe, l’ipotesi rimarrebbe indimostrabile. Attraverso tre rapide incursioni, si tenterà una riflessione sul senso dello spazio nei luoghi deputati al sacro ed al rito.
Ferrarella, G. (2021). La porta del Pantheon, il ‘muro’ di Alberti e quello di Chillida. Forme dell’ipogeo e l’architettura degli spazi cavi. FESTIVAL DELL'ARCHITETTURA MAGAZINE, 81-88.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/412522
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact