The second book of Cassiodorus’ "Institutiones" is transmitted in three different forms. The form II, in particular, survives in four manuscripts all descendend from a lost archetype Φ, with a large interpolation from Martianus Capella’s "De Nuptiis Philologiae et Mercurii" (III 300-309 and 312-324); parts of this section are also quoted by the insular grammarians Tatwin and Anonymus ad Cuimnanum. The paper explores the genesis of these excerpta from Martianus in relation to the manuscript tradition of Cassiodorus, Tatwin and Anonymus ad Cuimnanum, aiming to redate the archetype of the "Nuptiae".

Il secondo libro delle "Institutiones" di Cassiodoro è trasmesso in tre diverse redazioni. La redazione II, in particolare, è tràdita da quattro manoscritti derivati da un perduto archetipo Φ; all’interno del testo cassiodoreo, senza soluzione di continuità, sono inseriti alcune paragrafi dal III libro del "De Nuptiis Philologiae et Mercurii" di Marziano Capella (§ 300-309 e 312-324), alcuni dei quali rielaborati anche dai grammatici insulari Tatwin e Anonymus ad Cuimnanum. L’intervento esamina la genesi degli inserti marzianei in rapporto alla tradizione manoscritta di Cassiodoro, Tatwin e l’Anonymyus ad Cuimnanum, con l’obiettivo di ridiscutere la datazione dell’archetipo delle "Nuptiae".

Veronesi, V. (2019). Le "Institutiones" di Cassiodoro, Tatwine e Marziano Capella. Appunti per una storia del testo delle "Nuptiae". INCONTRI DI FILOLOGIA CLASSICA, 17, 267-291 [10.13137/2464-8760/27146].

Le "Institutiones" di Cassiodoro, Tatwine e Marziano Capella. Appunti per una storia del testo delle "Nuptiae"

Vanni Veronesi
2019

Abstract

Il secondo libro delle "Institutiones" di Cassiodoro è trasmesso in tre diverse redazioni. La redazione II, in particolare, è tràdita da quattro manoscritti derivati da un perduto archetipo Φ; all’interno del testo cassiodoreo, senza soluzione di continuità, sono inseriti alcune paragrafi dal III libro del "De Nuptiis Philologiae et Mercurii" di Marziano Capella (§ 300-309 e 312-324), alcuni dei quali rielaborati anche dai grammatici insulari Tatwin e Anonymus ad Cuimnanum. L’intervento esamina la genesi degli inserti marzianei in rapporto alla tradizione manoscritta di Cassiodoro, Tatwin e l’Anonymyus ad Cuimnanum, con l’obiettivo di ridiscutere la datazione dell’archetipo delle "Nuptiae".
The second book of Cassiodorus’ "Institutiones" is transmitted in three different forms. The form II, in particular, survives in four manuscripts all descendend from a lost archetype Φ, with a large interpolation from Martianus Capella’s "De Nuptiis Philologiae et Mercurii" (III 300-309 and 312-324); parts of this section are also quoted by the insular grammarians Tatwin and Anonymus ad Cuimnanum. The paper explores the genesis of these excerpta from Martianus in relation to the manuscript tradition of Cassiodorus, Tatwin and Anonymus ad Cuimnanum, aiming to redate the archetype of the "Nuptiae".
Veronesi, V. (2019). Le "Institutiones" di Cassiodoro, Tatwine e Marziano Capella. Appunti per una storia del testo delle "Nuptiae". INCONTRI DI FILOLOGIA CLASSICA, 17, 267-291 [10.13137/2464-8760/27146].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/415187
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact