Di Coppelia si narra una storia degli aspetti più significativi e “perturbanti”: dall’iniziale suggestione nel racconto di E.T.A. Hoffmann Der Sandmann di un maestro alchemico ispirato a Cagliostro, all’ossessiva ripetizione del motivo degli occhi e dello sdoppiamento dei personaggi che hanno ispirato le illuminanti pagine di Freud. I rimandi letterari e iconografici legano i vari paragrafi dedicati all’automa anche alla luce delle intuizioni di Kleist sulla “danza senza errore” della marionetta, e alle varie mises-en-scène a partire da quella del 1870 in una Parigi alla vigilia dell’assedio prussiano. La galleria finale di immagini e video riassume i motivi salienti dell’interesse attuale del pubblico per un balletto del Secondo Impero reinventato in scena (o sullo schermo) da coreografi contemporanei attratti dai lati feticistici della bambola, o da ricostruttori “filologici” del repertorio accademico.

LO IACONO, C. (2012). La bambola di Cagliostro. Una storia per immagini di Coppélia ou La Fille aux yeux d'émail. DANZA E RICERCA, NUMERO 3 NOVEMBRE 2012, 35-60.

La bambola di Cagliostro. Una storia per immagini di Coppélia ou La Fille aux yeux d'émail

LO IACONO, CONCETTA
2012-01-01

Abstract

Di Coppelia si narra una storia degli aspetti più significativi e “perturbanti”: dall’iniziale suggestione nel racconto di E.T.A. Hoffmann Der Sandmann di un maestro alchemico ispirato a Cagliostro, all’ossessiva ripetizione del motivo degli occhi e dello sdoppiamento dei personaggi che hanno ispirato le illuminanti pagine di Freud. I rimandi letterari e iconografici legano i vari paragrafi dedicati all’automa anche alla luce delle intuizioni di Kleist sulla “danza senza errore” della marionetta, e alle varie mises-en-scène a partire da quella del 1870 in una Parigi alla vigilia dell’assedio prussiano. La galleria finale di immagini e video riassume i motivi salienti dell’interesse attuale del pubblico per un balletto del Secondo Impero reinventato in scena (o sullo schermo) da coreografi contemporanei attratti dai lati feticistici della bambola, o da ricostruttori “filologici” del repertorio accademico.
LO IACONO, C. (2012). La bambola di Cagliostro. Una storia per immagini di Coppélia ou La Fille aux yeux d'émail. DANZA E RICERCA, NUMERO 3 NOVEMBRE 2012, 35-60.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/139437
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact