In questo articolo si Presentano gli esiti di un progetto educativo-didattico speciale che focalizza L’attenzione sul disturbo da iperattività che ha riguardato 6 sezioni di una scuola dell’infanzia di Roma. Complessivamente sono stati coinvolti 10 insegnanti e 140 alunni di 3-5 anni. Gli autori, in continuità con quanto emerso in letteratura per quel che concerne l’opportunità di dare vita a procedure di identificazione precoce e di valutazione didattica precoce di Difficoltà o disturbi dell’apprendimento, hanno perseguito lo scopo di verificare: a) se e in che misura avrebbero riscontrato in un campione di alunni non diagnosticati la presenza di bambini con profili di funzionamento sovrapponibili a quelli di soggetti con iperattività; b) l’efficacia di un intervento educativo-didattico centrato sulla prosocialità nell’influire significativamente Sull’acquisizione di abilità prosociali e di incidere altrettanto significativamente sulla diminuzione di comportamenti considerati come espressione di un profilo di funzionamento sovrapponibile a quello di un soggetto iperattivo. I risultati hanno confermato quanto previsto e atteso. Pur non potendo generalizzare quanto emerso, l’intervento educativo centrato sulla prosocialità si è rivelato utile sia ai bambini per incrementare il loro Repertorio di competenze e di autoregolazione, sia agli insegnanti che hanno così avuto modo di comprendere meglio il funzionamento dei loro piccoli allievi rispetto ad alcune aree problematiche

Bocci, F., Troiani, I., Bonavolonta', G., Nanni, W. (2011). Mi muovo tanto tanto. Sarò iperattivo? Un progetto educativo speciale nella Scuola dell'Infanzia con la prosocialità. DISTURBI DI ATTENZIONE E IPERATTIVITÀ, 7(1), 37-64.

Mi muovo tanto tanto. Sarò iperattivo? Un progetto educativo speciale nella Scuola dell'Infanzia con la prosocialità

BOCCI, FABIO;BONAVOLONTA', GIANMARCO;
2011

Abstract

In questo articolo si Presentano gli esiti di un progetto educativo-didattico speciale che focalizza L’attenzione sul disturbo da iperattività che ha riguardato 6 sezioni di una scuola dell’infanzia di Roma. Complessivamente sono stati coinvolti 10 insegnanti e 140 alunni di 3-5 anni. Gli autori, in continuità con quanto emerso in letteratura per quel che concerne l’opportunità di dare vita a procedure di identificazione precoce e di valutazione didattica precoce di Difficoltà o disturbi dell’apprendimento, hanno perseguito lo scopo di verificare: a) se e in che misura avrebbero riscontrato in un campione di alunni non diagnosticati la presenza di bambini con profili di funzionamento sovrapponibili a quelli di soggetti con iperattività; b) l’efficacia di un intervento educativo-didattico centrato sulla prosocialità nell’influire significativamente Sull’acquisizione di abilità prosociali e di incidere altrettanto significativamente sulla diminuzione di comportamenti considerati come espressione di un profilo di funzionamento sovrapponibile a quello di un soggetto iperattivo. I risultati hanno confermato quanto previsto e atteso. Pur non potendo generalizzare quanto emerso, l’intervento educativo centrato sulla prosocialità si è rivelato utile sia ai bambini per incrementare il loro Repertorio di competenze e di autoregolazione, sia agli insegnanti che hanno così avuto modo di comprendere meglio il funzionamento dei loro piccoli allievi rispetto ad alcune aree problematiche
Bocci, F., Troiani, I., Bonavolonta', G., Nanni, W. (2011). Mi muovo tanto tanto. Sarò iperattivo? Un progetto educativo speciale nella Scuola dell'Infanzia con la prosocialità. DISTURBI DI ATTENZIONE E IPERATTIVITÀ, 7(1), 37-64.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/148230
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact