Un «dio presente»: osservazioni sulle premesse ellenistiche del culto imperiale romano