The recent reform of the EU Treaties suggests for an examination that takes into proper account the relevant contribution from the EU Member States institutional and political features. Along these lines the European Security and Defence Policy has maintained its intergovernmental approach, by reaffirming the role of the EU Member States in terms of decisional procedures and balanced domestic and external interests and related benefits. The contribution deserves a critical analysis on these matters in order to reveal the proper nature and impact of the European coordination and consistency within the United Nations framework/General Assembly.

Nella recente fase di riforma dei Trattati la definizione sostanziale del rinnovato assetto normativo comunitario riveste senza dubbio un particolare interesse per quanto attiene agli aspetti più prettamente istituzionali ed alle esigenze politiche, di matrice nazionale, che ne hanno determinato la revisione. In questa prospettiva, una specifica attenzione merita la politica estera di sicurezza e difesa comune, giacché essa, anche in questo importante passaggio codificatorio, ha preservato la sua natura intergovernativa, riaffermandosi in tal modo il ruolo decisionale degli Stati membri dell’Unione in un settore da sempre contraddistinto dal delicato equilibrio tra interessi di matrice interna ed esterna al sistema stesso. Nel contributo l’intento è quello di analizzare in chiave critica l’apparato normativo delineato nel Trattato di riforma in ordine alla nuova architettura istituzionale ed ai meccanismi operativi inerenti la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione. Ciò che si vuol dimostrare è la funzionalità del coordinamento europeo presso un ente istituzionalizzato complesso quale l’ONU, osservando con particolare attenzione il ruolo e l’azione dell’Unione nell’ambito dei lavori dell’Assemblea generale.

CARLETTI C (2010). La dimensione intergovernativa della politica estera e di sicurezza comune ai sensi del Trattato di riforma: la coerenza regionale europea alla prova nel sistema Nazioni Unite. In Il Trattato di Lisbona tra conferme e novità (pp.385-423). TORINO : Giappichelli.

La dimensione intergovernativa della politica estera e di sicurezza comune ai sensi del Trattato di riforma: la coerenza regionale europea alla prova nel sistema Nazioni Unite

CARLETTI, CRISTIANA
2010

Abstract

Nella recente fase di riforma dei Trattati la definizione sostanziale del rinnovato assetto normativo comunitario riveste senza dubbio un particolare interesse per quanto attiene agli aspetti più prettamente istituzionali ed alle esigenze politiche, di matrice nazionale, che ne hanno determinato la revisione. In questa prospettiva, una specifica attenzione merita la politica estera di sicurezza e difesa comune, giacché essa, anche in questo importante passaggio codificatorio, ha preservato la sua natura intergovernativa, riaffermandosi in tal modo il ruolo decisionale degli Stati membri dell’Unione in un settore da sempre contraddistinto dal delicato equilibrio tra interessi di matrice interna ed esterna al sistema stesso. Nel contributo l’intento è quello di analizzare in chiave critica l’apparato normativo delineato nel Trattato di riforma in ordine alla nuova architettura istituzionale ed ai meccanismi operativi inerenti la politica estera e di sicurezza comune dell’Unione. Ciò che si vuol dimostrare è la funzionalità del coordinamento europeo presso un ente istituzionalizzato complesso quale l’ONU, osservando con particolare attenzione il ruolo e l’azione dell’Unione nell’ambito dei lavori dell’Assemblea generale.
978-88-348-9895-6
The recent reform of the EU Treaties suggests for an examination that takes into proper account the relevant contribution from the EU Member States institutional and political features. Along these lines the European Security and Defence Policy has maintained its intergovernmental approach, by reaffirming the role of the EU Member States in terms of decisional procedures and balanced domestic and external interests and related benefits. The contribution deserves a critical analysis on these matters in order to reveal the proper nature and impact of the European coordination and consistency within the United Nations framework/General Assembly.
CARLETTI C (2010). La dimensione intergovernativa della politica estera e di sicurezza comune ai sensi del Trattato di riforma: la coerenza regionale europea alla prova nel sistema Nazioni Unite. In Il Trattato di Lisbona tra conferme e novità (pp.385-423). TORINO : Giappichelli.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/178986
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact