L'oggetto dello studio è la dialettica tra informazione ed autoinformazione. La prima è essenzialmente legata da un fenomeno comunicativo, solo apprezzabile in ottica relazionale: essa, costituisca oggetto di un obbligo o di un onere, si sostanzia nella comunicazione di uno o più dati di conoscenza da un soggetto che sa ad uno verosimilmente (ma non necessariamente) ignaro e, in questo contesto, ove sussista l’obbligo di fornire un’informazione e quest’ultima non sia resa o sia trasmessa incompleta o risulti falsa, ben può insorgere responsabilità, trattandosi solo di definire se in via contrattuale o precontrattuale. Rimanda, invece, alla c.d. autoinformazione la conoscenza che un soggetto deve procurarsi da sé, ovvero l’acquisizione di dati che, risultando il portato dell’agire dello stesso soggetto interessato a conoscerli (o essendo frutto delle circostanze date o del caso), non è indotta da un comportamento che altri è tenuto a porre in essere (come accade ove l’informazione sia oggetto di un obbligo o di un onere).

Grisi, G. (2008). Informazione e ‘autoinformazione’ nella fase precontrattuale. In Conoscenza e diritto. L’informazione tra responsabilità e autoresponsabilità (pp.117-129). Napoli : ESI.

Informazione e ‘autoinformazione’ nella fase precontrattuale

GRISI, Giuseppe
2008-01-01

Abstract

L'oggetto dello studio è la dialettica tra informazione ed autoinformazione. La prima è essenzialmente legata da un fenomeno comunicativo, solo apprezzabile in ottica relazionale: essa, costituisca oggetto di un obbligo o di un onere, si sostanzia nella comunicazione di uno o più dati di conoscenza da un soggetto che sa ad uno verosimilmente (ma non necessariamente) ignaro e, in questo contesto, ove sussista l’obbligo di fornire un’informazione e quest’ultima non sia resa o sia trasmessa incompleta o risulti falsa, ben può insorgere responsabilità, trattandosi solo di definire se in via contrattuale o precontrattuale. Rimanda, invece, alla c.d. autoinformazione la conoscenza che un soggetto deve procurarsi da sé, ovvero l’acquisizione di dati che, risultando il portato dell’agire dello stesso soggetto interessato a conoscerli (o essendo frutto delle circostanze date o del caso), non è indotta da un comportamento che altri è tenuto a porre in essere (come accade ove l’informazione sia oggetto di un obbligo o di un onere).
978-88-495-1596-1
Grisi, G. (2008). Informazione e ‘autoinformazione’ nella fase precontrattuale. In Conoscenza e diritto. L’informazione tra responsabilità e autoresponsabilità (pp.117-129). Napoli : ESI.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/179049
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact