Introduzione. Le Flashbulb Memories (FBMs) sono state definite ricordi vividi e persistenti del contesto di apprendimento di un evento pubblicato, emotivo ed inaspettato. Da sempre i ricercatori si sono interrogati se le FBMs possono essere considerate ricordi speciali o se condividono lo stesso destino di un ricordo ordinario. La controversia sull’esistenza di questa classe di ricordi riflette la difficoltà di valutarne l’accuratezza. Esistono tre parametri di stima dell’accuratezza FBM: quantity (ricchezza di dettagli ricordati); confidence (sicurezza che il ricordo sia accurato); consistency (stabilità del ricordo nel tempo). Ogni parametro utilizzato è basato su misure esplicite di resoconti self report. Obiettivo e Metodo. Obiettivo del presente studio è individuare il ricordo flashbulb della morte di Papa Giovanni II utilizzando misure implicite basate sulla procedura autobiographical Implicit Association Test (aIAT). Lo studio coinvolge 14 partecipanti (12 donne; Metà = 53.43.5, DS =16.22) e adotta un disegno a misure ripetute con la Congruenza dei blocchi aIAT (Congruente - reale FBM /frasi vere e inventata FBM /frasi false - vs. Incongruente - reale FBM /frasi false e inventata FBM /frasi vere-) come variabile within subjects, e i tempi di latenza nella categorizzazione aIAT come VD. Risultati. I partecipanti sono stati più veloci nella categorizzazione del blocco che associava dettagli reali flashbulb con frasi vere, rispetto al blocco che associava dettagli reali flashbulb a frasi false. I tempi di latenza nella categorizzazione sono risultati associati alle misure esplicite di FBM consistency. Conclusioni. Quando una persona è chiamata ad un compito di doppia categorizzazione, l’associazione tra dettagli flashbulb realmente accaduti ed eventi ontologicamente veri risulta forte, automatica ed immediata. L’utilizzo di una simile metodologia contribuisce al dibattito circa la specialità dei ricordi FBM.

Lanciano T, Curci A, & Mastandrea S (2012). Possono le associazioni mentali automatiche individuare un ricordo flashbulb?. In Congresso Nazionale delle Sezioni, AIP (pp.110-111). Espress Edizioni (Torino).

Possono le associazioni mentali automatiche individuare un ricordo flashbulb?

MASTANDREA, STEFANO
2012

Abstract

Introduzione. Le Flashbulb Memories (FBMs) sono state definite ricordi vividi e persistenti del contesto di apprendimento di un evento pubblicato, emotivo ed inaspettato. Da sempre i ricercatori si sono interrogati se le FBMs possono essere considerate ricordi speciali o se condividono lo stesso destino di un ricordo ordinario. La controversia sull’esistenza di questa classe di ricordi riflette la difficoltà di valutarne l’accuratezza. Esistono tre parametri di stima dell’accuratezza FBM: quantity (ricchezza di dettagli ricordati); confidence (sicurezza che il ricordo sia accurato); consistency (stabilità del ricordo nel tempo). Ogni parametro utilizzato è basato su misure esplicite di resoconti self report. Obiettivo e Metodo. Obiettivo del presente studio è individuare il ricordo flashbulb della morte di Papa Giovanni II utilizzando misure implicite basate sulla procedura autobiographical Implicit Association Test (aIAT). Lo studio coinvolge 14 partecipanti (12 donne; Metà = 53.43.5, DS =16.22) e adotta un disegno a misure ripetute con la Congruenza dei blocchi aIAT (Congruente - reale FBM /frasi vere e inventata FBM /frasi false - vs. Incongruente - reale FBM /frasi false e inventata FBM /frasi vere-) come variabile within subjects, e i tempi di latenza nella categorizzazione aIAT come VD. Risultati. I partecipanti sono stati più veloci nella categorizzazione del blocco che associava dettagli reali flashbulb con frasi vere, rispetto al blocco che associava dettagli reali flashbulb a frasi false. I tempi di latenza nella categorizzazione sono risultati associati alle misure esplicite di FBM consistency. Conclusioni. Quando una persona è chiamata ad un compito di doppia categorizzazione, l’associazione tra dettagli flashbulb realmente accaduti ed eventi ontologicamente veri risulta forte, automatica ed immediata. L’utilizzo di una simile metodologia contribuisce al dibattito circa la specialità dei ricordi FBM.
Lanciano T, Curci A, & Mastandrea S (2012). Possono le associazioni mentali automatiche individuare un ricordo flashbulb?. In Congresso Nazionale delle Sezioni, AIP (pp.110-111). Espress Edizioni (Torino).
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/187411
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact