Quale spazio per quale mediazione