Uno dei maggiori problemi nel restauro o nella gestione dei Beni Culturali è l'analisi non distruttiva dei materiali costituenti il manufatto, litoidi o non, che e volte deve essere effettuata senza la distruzione di frazioni anche piccolissime, o, in casi estremi, senza nessuna manipolazione dell'oggetto di cui si desidera conoscere la natura o la composizione. Un esempio di quest'ultimo caso è rappresentato dall'analisi dei marmi della Pietà Rondanini e di un frammento recentemente ritrovato (Mantura, 1973) e conservato presso la galleria Borghese raffigurante la testa e una spalla del Cristo, attribuito alla stessa Pietà, di dimensioni di circa 60 cm. All'osservazione macroscopica, il marmo con cui erano stati ottenuti i due manufatti sembrava essere lo stesso, ed una loro diversificazione poteva essere effettuata, al di fuori di ogni ambiguità, solo attraverso un esame di qualche caratteristica microscopica o microchimica peculiare del materiale. Tale problema poteva essere risolto solo attraverso una analisi della roccia con cui i due pezzi erano stati ottenuti, ma qualunque tipo di analisi analisi avrebbe comportato una seppur piccola manipolazione del pezzo, e questo non era possibile. A questo punto si è pensato di sfruttare una proprietà fisica particolare dei materiali geologici: la radioattività.

Faccenna, C., DELLA VENTURA, G. (2006). Analisi della emissione γ del marmo della Pietà Rondanini e di un frammento raffigurante la testa del Cristo. In La Pietà Rondanini: il Michelangelo di Milano. (pp.199-202). Milano : Ed. Quaderni del Castello Sforzesco, 6.

Analisi della emissione γ del marmo della Pietà Rondanini e di un frammento raffigurante la testa del Cristo

FACCENNA, CLAUDIO;DELLA VENTURA, Giancarlo
2006-01-01

Abstract

Uno dei maggiori problemi nel restauro o nella gestione dei Beni Culturali è l'analisi non distruttiva dei materiali costituenti il manufatto, litoidi o non, che e volte deve essere effettuata senza la distruzione di frazioni anche piccolissime, o, in casi estremi, senza nessuna manipolazione dell'oggetto di cui si desidera conoscere la natura o la composizione. Un esempio di quest'ultimo caso è rappresentato dall'analisi dei marmi della Pietà Rondanini e di un frammento recentemente ritrovato (Mantura, 1973) e conservato presso la galleria Borghese raffigurante la testa e una spalla del Cristo, attribuito alla stessa Pietà, di dimensioni di circa 60 cm. All'osservazione macroscopica, il marmo con cui erano stati ottenuti i due manufatti sembrava essere lo stesso, ed una loro diversificazione poteva essere effettuata, al di fuori di ogni ambiguità, solo attraverso un esame di qualche caratteristica microscopica o microchimica peculiare del materiale. Tale problema poteva essere risolto solo attraverso una analisi della roccia con cui i due pezzi erano stati ottenuti, ma qualunque tipo di analisi analisi avrebbe comportato una seppur piccola manipolazione del pezzo, e questo non era possibile. A questo punto si è pensato di sfruttare una proprietà fisica particolare dei materiali geologici: la radioattività.
.
Faccenna, C., DELLA VENTURA, G. (2006). Analisi della emissione γ del marmo della Pietà Rondanini e di un frammento raffigurante la testa del Cristo. In La Pietà Rondanini: il Michelangelo di Milano. (pp.199-202). Milano : Ed. Quaderni del Castello Sforzesco, 6.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/271574
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact