"Oggetto del presente studio è l’ideazione e l’implementazione di uno strumento geostatistico “ibrido” finalizzato alla previsione della propagazione di vibrazioni a seguito di volate: il contesto esaminato è quello della coltivazione di rocce magmatiche effusive (basalto) mediante uso di esplosivi.. In primo luogo, partendo dalla conoscenza del fenomeno fisico e dalle leggi che lo governano, si è costruito un modello previsionale in grado di generare una prima griglia georeferenziata della velocità della vibrazione nelle vicinanze del fronte di coltivazione. Successivamente è stata determinata la funzione aleatoria geostatistica che meglio si adattava alle caratteristiche propagatorie del fenomeno in parola.. Ottenuti, infine, gli strumenti necessari alla ricostruzione dell'andamento delle variabili d'interesse sul piano georeferenziato, è stata avviata l'indagine in loco con rilevamento dell'effettivo livello delle vibrazioni e dell'onda d'urto in diverse condizioni metereologiche.. Si è costruito, quindi, utilizzando la tecnica geostatistica “ibrida” della “deriva esterna”, un modello duplice di previsione della propagazione fondato sulla teoria stazionaria prima e non stazionaria poi (FAI-k), ottenendo risultati incoraggianti.. "

ALFARO DEGAN, G., Lippiello, D., Pellegrini, A., Pinzari, M. (2011). Previsione di vibrazioni in cava: implementazione di un modello ibrido. In Atti del 38° congresso nazionale AIA 2011. Bologna : Alma Mater Studiorum Università di Bologna.

Previsione di vibrazioni in cava: implementazione di un modello ibrido

ALFARO DEGAN, Guido;LIPPIELLO, Dario;PINZARI, Mario
2011-01-01

Abstract

"Oggetto del presente studio è l’ideazione e l’implementazione di uno strumento geostatistico “ibrido” finalizzato alla previsione della propagazione di vibrazioni a seguito di volate: il contesto esaminato è quello della coltivazione di rocce magmatiche effusive (basalto) mediante uso di esplosivi.. In primo luogo, partendo dalla conoscenza del fenomeno fisico e dalle leggi che lo governano, si è costruito un modello previsionale in grado di generare una prima griglia georeferenziata della velocità della vibrazione nelle vicinanze del fronte di coltivazione. Successivamente è stata determinata la funzione aleatoria geostatistica che meglio si adattava alle caratteristiche propagatorie del fenomeno in parola.. Ottenuti, infine, gli strumenti necessari alla ricostruzione dell'andamento delle variabili d'interesse sul piano georeferenziato, è stata avviata l'indagine in loco con rilevamento dell'effettivo livello delle vibrazioni e dell'onda d'urto in diverse condizioni metereologiche.. Si è costruito, quindi, utilizzando la tecnica geostatistica “ibrida” della “deriva esterna”, un modello duplice di previsione della propagazione fondato sulla teoria stazionaria prima e non stazionaria poi (FAI-k), ottenendo risultati incoraggianti.. "
978-88-88942-34-6
ALFARO DEGAN, G., Lippiello, D., Pellegrini, A., Pinzari, M. (2011). Previsione di vibrazioni in cava: implementazione di un modello ibrido. In Atti del 38° congresso nazionale AIA 2011. Bologna : Alma Mater Studiorum Università di Bologna.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/278320
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact