The historical-formative processes of urban evolution include events that alter the urban structure, leaving gaps and discontinuities. Such events include natural disasters and war, but they may also be planned actions, as in the case of the Alessandrino district in Rome, which was completely removed in the 1930s to reveal the ruins of the Imperial Fora. The research reported in the current paper documents this moment of Rome’s urban history. The aim is to reconstruct the Alessandrino quarter as it was lived just prior to the 20th century demolitions. The method requires initial painstaking research of the historical-archival documentation, with computerised acquisition of the sources. These are organized in a database that will be inserted in an online web-GIS. A second, analytical stage concerns the identification of the architectural and urban character of the built fabric. The third stage provides the synthesis: the recomposition of the streetscapes and their virtual visualization through 3D modelling of the past structures and states. The results obtained through these methods allow visualization of the vanished urban fabric and testify to its architectural-historical meanings.

Il processo storico formativo che accompagna l’evoluzione urbana è talvolta segnato da eventi che ne alterano il fisiologico divenire lasciando lacune e soluzioni di continuità. Ciò è dovuto in alcuni casi a calamità naturali, o eventi bellici, o può essere la conseguenza di attività pianificate. Questo è il caso del quartiere Alessandrino a Roma, demolito negli anni ’30 del secolo scorso per portare alla luce i resti dei Fori Imperiali. L’obiettivo del lavoro che si presenta è di documentare un momento della storia urbana di Roma. La iniziale ricerca e acquisizione delle fonti, costituisce la base dello studio. Le fonti sono state poi organizzate in un database che verrà inserito in un web GIS condiviso on line. La seconda fase, analitica, ha portato al riconoscimento della consistenza architettonica ed urbana del tessuto edilizio oggetto di studio. La terza fase, di ricomposizione progettuale e visualizzazione virtuale attraverso la modellazione 3D delle preesistenze, rappresenta la sintesi del lavoro svolto. I risultati ottenuti attraverso questa metodologia di indagine consentono di visualizzare il tessuto urbano scomparso e testimoniarne il significato storico architettonico.

Geremia, F. (2015). DOCUMENTING THE VANISHED ALESSANDRINO DISTRICT OF ROME. In ReUso 2015 Papers Book (pp.1804-1811). Valencia : Universitat Politecnica de Valencia.

DOCUMENTING THE VANISHED ALESSANDRINO DISTRICT OF ROME

GEREMIA, FRANCESCA
2015-01-01

Abstract

Il processo storico formativo che accompagna l’evoluzione urbana è talvolta segnato da eventi che ne alterano il fisiologico divenire lasciando lacune e soluzioni di continuità. Ciò è dovuto in alcuni casi a calamità naturali, o eventi bellici, o può essere la conseguenza di attività pianificate. Questo è il caso del quartiere Alessandrino a Roma, demolito negli anni ’30 del secolo scorso per portare alla luce i resti dei Fori Imperiali. L’obiettivo del lavoro che si presenta è di documentare un momento della storia urbana di Roma. La iniziale ricerca e acquisizione delle fonti, costituisce la base dello studio. Le fonti sono state poi organizzate in un database che verrà inserito in un web GIS condiviso on line. La seconda fase, analitica, ha portato al riconoscimento della consistenza architettonica ed urbana del tessuto edilizio oggetto di studio. La terza fase, di ricomposizione progettuale e visualizzazione virtuale attraverso la modellazione 3D delle preesistenze, rappresenta la sintesi del lavoro svolto. I risultati ottenuti attraverso questa metodologia di indagine consentono di visualizzare il tessuto urbano scomparso e testimoniarne il significato storico architettonico.
978-84-9048-386-2
The historical-formative processes of urban evolution include events that alter the urban structure, leaving gaps and discontinuities. Such events include natural disasters and war, but they may also be planned actions, as in the case of the Alessandrino district in Rome, which was completely removed in the 1930s to reveal the ruins of the Imperial Fora. The research reported in the current paper documents this moment of Rome’s urban history. The aim is to reconstruct the Alessandrino quarter as it was lived just prior to the 20th century demolitions. The method requires initial painstaking research of the historical-archival documentation, with computerised acquisition of the sources. These are organized in a database that will be inserted in an online web-GIS. A second, analytical stage concerns the identification of the architectural and urban character of the built fabric. The third stage provides the synthesis: the recomposition of the streetscapes and their virtual visualization through 3D modelling of the past structures and states. The results obtained through these methods allow visualization of the vanished urban fabric and testify to its architectural-historical meanings.
Geremia, F. (2015). DOCUMENTING THE VANISHED ALESSANDRINO DISTRICT OF ROME. In ReUso 2015 Papers Book (pp.1804-1811). Valencia : Universitat Politecnica de Valencia.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/281744
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact