La geografia di un romanzo generazionale: L’uomo d’argento di Claudio Morici