Ovidio, Chirone e gli alunni ribelli