Drammaturgia “spagnoleggiante” e lingua nel teatro di Celano