The construction of two brickwork barrel vaults with lunettes in the basement of the 17th century Palazzo Buonac-corsi in Macerata was one of the most important interventions during a restoration aimed at improving the seismic resistance of the palace. Building upon this experience, this contribution looks at the difficulty in the process of the re-appropriation of older construction methods caused not only by a lack of technicians and labourers with expe-rience in this form of design and execution, but above all also the problems with the current anti-seismic laws, the distrust of the protection agencies and by the high costs caused by inadequate reference price lists and a standardisa-tion of restoration building sites. The delivery phase is documented with by detailed drawings, site images and virtual models that are useful for describing a complex work from a construction standpoint.

La costruzione di due volte reali in laterizio con geometria a botte lunettata nel piano interrato del settecentesco palazzo Buonaccorsi in Macerata ha costituito uno degli interventi più significativi nel corso del restauro con miglioramento sismico. Con l’esposizione di questa esperienza si vuol dare un contributo al processo di riappropriazione di modalità costruttive desuete non solo a causa della mancanza di tecnici e di maestranze in grado di affrontarne la progettazione e l’esecuzione, ma anche e soprattutto per l’ostilità della normativa sismica vigente, della diffidenza degli enti di tutela e di controllo, per la scarsa convenienza economica condizionata da prezziari di riferimento inadeguati e da un’organizzazione del cantiere di restauro sempre più standardizzata. La fase esecutiva è documentata con disegni di dettaglio, immagini di cantiere e modelli virtuali utili a descrivere compiutamente un’opera complessa sul piano costruttivo.

Zampilli, M., Cangi, G. (2021). Riutilizzo delle tecniche tradizionali per la costruzione di due volte reali in laterizio nel Palazzo Buonaccorsi a Macerata. In Demolire, Riciclare, Reinventare. La lunga vita e l’eredità del laterizio romano nella storia dell’architettura (pp.361-370). Roma : Edizioni Quasar di S. Tognon.

Riutilizzo delle tecniche tradizionali per la costruzione di due volte reali in laterizio nel Palazzo Buonaccorsi a Macerata

Michele Zampilli;
2021

Abstract

La costruzione di due volte reali in laterizio con geometria a botte lunettata nel piano interrato del settecentesco palazzo Buonaccorsi in Macerata ha costituito uno degli interventi più significativi nel corso del restauro con miglioramento sismico. Con l’esposizione di questa esperienza si vuol dare un contributo al processo di riappropriazione di modalità costruttive desuete non solo a causa della mancanza di tecnici e di maestranze in grado di affrontarne la progettazione e l’esecuzione, ma anche e soprattutto per l’ostilità della normativa sismica vigente, della diffidenza degli enti di tutela e di controllo, per la scarsa convenienza economica condizionata da prezziari di riferimento inadeguati e da un’organizzazione del cantiere di restauro sempre più standardizzata. La fase esecutiva è documentata con disegni di dettaglio, immagini di cantiere e modelli virtuali utili a descrivere compiutamente un’opera complessa sul piano costruttivo.
978-88-5491-127-7
The construction of two brickwork barrel vaults with lunettes in the basement of the 17th century Palazzo Buonac-corsi in Macerata was one of the most important interventions during a restoration aimed at improving the seismic resistance of the palace. Building upon this experience, this contribution looks at the difficulty in the process of the re-appropriation of older construction methods caused not only by a lack of technicians and labourers with expe-rience in this form of design and execution, but above all also the problems with the current anti-seismic laws, the distrust of the protection agencies and by the high costs caused by inadequate reference price lists and a standardisa-tion of restoration building sites. The delivery phase is documented with by detailed drawings, site images and virtual models that are useful for describing a complex work from a construction standpoint.
Zampilli, M., Cangi, G. (2021). Riutilizzo delle tecniche tradizionali per la costruzione di due volte reali in laterizio nel Palazzo Buonaccorsi a Macerata. In Demolire, Riciclare, Reinventare. La lunga vita e l’eredità del laterizio romano nella storia dell’architettura (pp.361-370). Roma : Edizioni Quasar di S. Tognon.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/385053
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact