Alcune riflessioni sul rapporto testo-immagine a partire dall'arazzo dipinto dell'Abegg-Stiftung di Riggisberg (Berna)