La necessità di promuovere la partecipazione e l’apprendimento degli allievi con bisogni educativi speciali/Bes, rispettandone le peculiarità e i talenti, implica un processo di cambiamento dell’ambiente scolastico in grado di ridurre/rimuovere le barriere presenti e inserire i necessari facilitatori (Unesco, 2017). Nella prospettiva di valorizzare le diversità di ciascuno, superando le criticità organizzativo-gestionali della scuola italiana, la didattica musicale rappresenta una risorsa del curricolo in grado di creare le condizioni necessarie per facilitare l’inclusione degli allievi con Bes, combattendo tutte le forme di discriminazione, assicurando i diritti umani e civili e prevenendo in tal modo la povertà e l’esclusione sociale (ONU, 2006). La didattica musicale, infatti, è utile per a promuovere il successo scolastico di ciascun allievo attivando un sistema di relazioni collaborative, costruttive e solidali tra insegnanti e allievi (Chiappetta Cajola, Rizzo, 2016)

Rizzo, A. (2019). Il laboratorio musicale per l’inclusione scolastica: uno strumento di osservazione e valutazione su base ICF-CY e Nuovo Index per l’inclusione.. In GIORNATA DELLA RICERCA 2019 DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE (pp.367-375). Roma : Roma Tre Press.

Il laboratorio musicale per l’inclusione scolastica: uno strumento di osservazione e valutazione su base ICF-CY e Nuovo Index per l’inclusione.

Rizzo A.
2019

Abstract

La necessità di promuovere la partecipazione e l’apprendimento degli allievi con bisogni educativi speciali/Bes, rispettandone le peculiarità e i talenti, implica un processo di cambiamento dell’ambiente scolastico in grado di ridurre/rimuovere le barriere presenti e inserire i necessari facilitatori (Unesco, 2017). Nella prospettiva di valorizzare le diversità di ciascuno, superando le criticità organizzativo-gestionali della scuola italiana, la didattica musicale rappresenta una risorsa del curricolo in grado di creare le condizioni necessarie per facilitare l’inclusione degli allievi con Bes, combattendo tutte le forme di discriminazione, assicurando i diritti umani e civili e prevenendo in tal modo la povertà e l’esclusione sociale (ONU, 2006). La didattica musicale, infatti, è utile per a promuovere il successo scolastico di ciascun allievo attivando un sistema di relazioni collaborative, costruttive e solidali tra insegnanti e allievi (Chiappetta Cajola, Rizzo, 2016)
978-88-32136-88-3
Rizzo, A. (2019). Il laboratorio musicale per l’inclusione scolastica: uno strumento di osservazione e valutazione su base ICF-CY e Nuovo Index per l’inclusione.. In GIORNATA DELLA RICERCA 2019 DEL DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE (pp.367-375). Roma : Roma Tre Press.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/359438
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact