Negli ultimi anni, i musei hanno sempre più assunto il ruolo di siti edu- cativi con la funzione di promuovere l’integrazione sociale e culturale in particolare attraverso alcune metodologie quali il Digital Storytelling (DST), la Realtà Virtuale (VR) e la personalizzazione dei percorsi museali. Partendo da questo presupposto, il Centro di Didattica Museale dell’Università Roma Tre, nell’ambito del progetto di Ateneo “Inclusive Memory”, ha realizzato la sperimentazione di una mostra etrusca inclusiva e in realtà virtuale volta a favorire la costruzione di una memoria sociale collettiva condivisa, combinando le metodologie del DST con modelli di apprendimento basati sul Visual Thinking e sul Pensiero Critico. La sperimentazione pilota, realizzata durante la diffusione della pandemia di Covid-19 con la partecipazione di studenti del Master “Didattica Museale Generale” e di due insegnamenti del CdL in Scienze della Formazione Primaria e di Scienze Pedagogiche, affe- renti al Dipartimento di Scienze della Formazione, presenta risultati degni di attenzione in merito alla promozione di percorsi didattici individualizzati, ed efficaci dal punto di vista educativo, in contesti totalmente digitali.

Poce, A., Caccamo, A., DE MEDIO, C., Re, M.R., Valente, M. (2021). La fruizione del patrimonio museale nell’era del Covid-19. La sperimentazione pilota dell’app E-trouria del Centro di Didattica Museale. In Antonella Poce (a cura di), Veicolare l’inclusione attraverso il patrimonio. Alcuni risultati del progetto Inclusive Memory dell’Università Roma Tre (pp. 33-57). Napoli : Edizioni Scientifiche Italiane.

La fruizione del patrimonio museale nell’era del Covid-19. La sperimentazione pilota dell’app E-trouria del Centro di Didattica Museale

Poce Antonella
;
Caccamo Alessio;De Medio Carlo;Re Maria Rosaria;Valente Mara
2021-01-01

Abstract

Negli ultimi anni, i musei hanno sempre più assunto il ruolo di siti edu- cativi con la funzione di promuovere l’integrazione sociale e culturale in particolare attraverso alcune metodologie quali il Digital Storytelling (DST), la Realtà Virtuale (VR) e la personalizzazione dei percorsi museali. Partendo da questo presupposto, il Centro di Didattica Museale dell’Università Roma Tre, nell’ambito del progetto di Ateneo “Inclusive Memory”, ha realizzato la sperimentazione di una mostra etrusca inclusiva e in realtà virtuale volta a favorire la costruzione di una memoria sociale collettiva condivisa, combinando le metodologie del DST con modelli di apprendimento basati sul Visual Thinking e sul Pensiero Critico. La sperimentazione pilota, realizzata durante la diffusione della pandemia di Covid-19 con la partecipazione di studenti del Master “Didattica Museale Generale” e di due insegnamenti del CdL in Scienze della Formazione Primaria e di Scienze Pedagogiche, affe- renti al Dipartimento di Scienze della Formazione, presenta risultati degni di attenzione in merito alla promozione di percorsi didattici individualizzati, ed efficaci dal punto di vista educativo, in contesti totalmente digitali.
978-88-495-4601-9
Poce, A., Caccamo, A., DE MEDIO, C., Re, M.R., Valente, M. (2021). La fruizione del patrimonio museale nell’era del Covid-19. La sperimentazione pilota dell’app E-trouria del Centro di Didattica Museale. In Antonella Poce (a cura di), Veicolare l’inclusione attraverso il patrimonio. Alcuni risultati del progetto Inclusive Memory dell’Università Roma Tre (pp. 33-57). Napoli : Edizioni Scientifiche Italiane.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/395000
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact