Fin dalle Linee guida per l’integrazione scolastica, si esplicita che il progetto di vita è parte integrante del PEI e “riguarda la crescita personale e sociale dell’alunno con disabilità” (Linee guida MIUR, 2009). Il raccordo fra PEI e progetto di vita viene ribadito dal decreto legislativo n. 66/2017 e ripreso dai nuovi modelli di PEI (approvati con decreto interministeriale n. 182/2020) che mettono in luce l’importanza della corresponsabilità educativa – tra docente curriculare e di sostengo – degli allievi e delle allieve con impairment, focalizzando l’attenzione sull’utilità di coinvolgerli/le nelle decisioni relative al proprio progetto di vita. In tal senso, il Piano Educativo Individualizzato non si esaurisce con la sua mera compilazione, ma diviene un vero e proprio strumento pedagogico che – se utilizzato da tutti gli attori coinvolti e dagli/dalle allievi/e – è in grado di migliorare la Qualità della Vita delle persone con impairment. Nel presente contributo si propone una riflessione su questo raccordo fra PEI e Progetto di Vita, introducendo – attraverso la prospettiva dei Disability Studies – alcuni elementi di analisi nell’ottica di una problematizzazione del concetto stesso di inclusione.

DE CASTRO, M., Guerini, I., & Maria Straniero, A. (2022). Il ruolo del PEI nella costruzione del Progetto di Vita delle persone con impairment. Q-TIMES WEBMAGAZINE, XIV(1), 6-18 [10.14668/QTimes_14103].

Il ruolo del PEI nella costruzione del Progetto di Vita delle persone con impairment

Martina De Castro;Ines Guerini;
2022

Abstract

Fin dalle Linee guida per l’integrazione scolastica, si esplicita che il progetto di vita è parte integrante del PEI e “riguarda la crescita personale e sociale dell’alunno con disabilità” (Linee guida MIUR, 2009). Il raccordo fra PEI e progetto di vita viene ribadito dal decreto legislativo n. 66/2017 e ripreso dai nuovi modelli di PEI (approvati con decreto interministeriale n. 182/2020) che mettono in luce l’importanza della corresponsabilità educativa – tra docente curriculare e di sostengo – degli allievi e delle allieve con impairment, focalizzando l’attenzione sull’utilità di coinvolgerli/le nelle decisioni relative al proprio progetto di vita. In tal senso, il Piano Educativo Individualizzato non si esaurisce con la sua mera compilazione, ma diviene un vero e proprio strumento pedagogico che – se utilizzato da tutti gli attori coinvolti e dagli/dalle allievi/e – è in grado di migliorare la Qualità della Vita delle persone con impairment. Nel presente contributo si propone una riflessione su questo raccordo fra PEI e Progetto di Vita, introducendo – attraverso la prospettiva dei Disability Studies – alcuni elementi di analisi nell’ottica di una problematizzazione del concetto stesso di inclusione.
DE CASTRO, M., Guerini, I., & Maria Straniero, A. (2022). Il ruolo del PEI nella costruzione del Progetto di Vita delle persone con impairment. Q-TIMES WEBMAGAZINE, XIV(1), 6-18 [10.14668/QTimes_14103].
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11590/413649
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact