Il contributo presenta uno studio pilota basato sull’adattamento del reciprocal teaching (Palincsar, Brown, 1984) per migliorare la comprensione del testo di allievi con disabilità intellettiva media che frequentano la classe quarta della scuola primaria (Rizzo, Traversetti, 2019). Lo studio ha trovato i propri presupposti teorici e valoriali nella prospettiva di garantire il diritto all’educazione e all’istruzione di tutti gli allievi, anche con disabilità, così come dichiarato nella Convenzione sui diritti dell’infanzia (ONU, 1989) e nella successiva Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (ONU, 2006). In tale prospettiva e nell’ambito della ricerca nazionale “Reading Comprehension-Reciprocal Teaching” (Chiappetta Cajola, Calvani, 2019), il reciprocal teaching è stato proposto quale strategia didattica inclusiva che consente di fornire «forme di insegnamento accessibili in funzione delle capacità di ognuno», mediante «metodi di insegnamento moderni» e l’impiego di linguaggi, modalità e mezzi di comunicazione appropriati «in ambienti che ottimizzino il progresso scolastico» (ONU, 1989).

Rizzo, A., Traversetti, M. (2020). Il Reciprocal teaching per la comprensione del testo: una strategia didattica inclusiva per garantire il diritto all’istruzione degli allievi con disabilità intellettiva. In 30 anni dopo la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia Quale pedagogia per i minori? (pp.627-639). Lecce : Pensa MultiMedia Editore s.r.l..

Il Reciprocal teaching per la comprensione del testo: una strategia didattica inclusiva per garantire il diritto all’istruzione degli allievi con disabilità intellettiva

Rizzo, A.
;
Traversetti, M.
2020-01-01

Abstract

Il contributo presenta uno studio pilota basato sull’adattamento del reciprocal teaching (Palincsar, Brown, 1984) per migliorare la comprensione del testo di allievi con disabilità intellettiva media che frequentano la classe quarta della scuola primaria (Rizzo, Traversetti, 2019). Lo studio ha trovato i propri presupposti teorici e valoriali nella prospettiva di garantire il diritto all’educazione e all’istruzione di tutti gli allievi, anche con disabilità, così come dichiarato nella Convenzione sui diritti dell’infanzia (ONU, 1989) e nella successiva Convenzione sui diritti delle persone con disabilità (ONU, 2006). In tale prospettiva e nell’ambito della ricerca nazionale “Reading Comprehension-Reciprocal Teaching” (Chiappetta Cajola, Calvani, 2019), il reciprocal teaching è stato proposto quale strategia didattica inclusiva che consente di fornire «forme di insegnamento accessibili in funzione delle capacità di ognuno», mediante «metodi di insegnamento moderni» e l’impiego di linguaggi, modalità e mezzi di comunicazione appropriati «in ambienti che ottimizzino il progresso scolastico» (ONU, 1989).
978-88-6760-767-9
Rizzo, A., Traversetti, M. (2020). Il Reciprocal teaching per la comprensione del testo: una strategia didattica inclusiva per garantire il diritto all’istruzione degli allievi con disabilità intellettiva. In 30 anni dopo la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia Quale pedagogia per i minori? (pp.627-639). Lecce : Pensa MultiMedia Editore s.r.l..
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11590/373906
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact